Requisiti di igiene per l’industria alimentare: ecco perché è fondamentale scegliere soluzioni di automazione certificate

n

Categoria: Tecnologia

Pubblicazione: 12 Dic, 2023

Tempo di lettura: 4 minuti

Il Food&Beverage è uno dei settori più importanti dell’economia mondiale. Tuttavia, i requisiti di igiene a cui deve sottostare l’industria alimentare sono estremi.

Entriamo nel dettaglio di questo aspetto.

I fattori di rischio per l’igiene alimentare nelle industrie

Seguire le norme di igiene, quando si parla di industria alimentare, permette di evitare la diffusione di batteri e di agenti patogeni o deterioranti.

Un alimento può diventare non sicuro per il consumo umano quando i microrganismi in esso presenti raggiungono la cosiddetta dose infettiva, cioè quando la loro quantità è sufficiente a causare malattie nelle persone che lo consumano.

In natura esistono tre gruppi di microrganismi:

  • Utili: sono quelli utilizzati nella produzione di alimenti, come pane, formaggi e yogurt, e sono necessari per ottenere sapori, consistenze e aromi specifici.
  • Deterioranti: si tratta di microrganismi che alterano le caratteristiche naturali degli alimenti, come il colore, il sapore, l’odore e la consistenza, rendendoli inadatti al consumo umano.
  • Patogeni: questi microrganismi possono causare malattie nei consumatori, senza alterare le caratteristiche sensoriali degli alimenti

Per questo motivo nel settore Food&Beverage è richiesta  l’assoluta garanzia di qualità di un prodotto, così come il tracciamento e l’igiene delle linee.

I prodotti Murrelektronik rispettano tutti i requisiti di igiene dell’industria alimentare

I nostri prodotti per il settore Food&Beverage rispettano tutti i requisiti di igiene dell’industria alimentare.  

Innanzitutto, per rispondere a tali criteri i dispositivi del settore alimentare devono avere un design igienico. Cosa significa?

Significa che deve essere evitata la contaminazione batterica, soprattutto in caso di contatto diretto con alimenti non confezionati.

In secondo luogo, devono essere sigillati, in questo modo si evita l’ingresso di microrganismi.

Infine devono essere compatibili con il lavaggio. Riuscire ad effettuare giornalmente un lavaggio intensivo dei componenti di un impianto Food&Beverage è vitale per garantire la qualità degli alimenti.

I prodotti Murrelektronik rispettano tutti i requisiti di igiene dell’industria alimentare

Le soluzioni di Murrelektronik per il settore Food&Beverage

Per il settore Food&Beverage siamo in grado di fornire le soluzioni ideali per ogni esigenza e richiesta, dalla progettazione igienica all’automazione dei processi, garantendo efficienza, produttività e qualità del prodotto finale.

In questo contesto, i nostri sensori e attuatori compatibili con IO-Link rappresentano un grande passo nella giusta direzione, offrendo una soluzione innovativa ed efficiente per ottimizzare il processo produttivo. Perché?

Lo abbiamo chiesto al nostro Sector Manager, Filippo Truffelli. Ecco cosa ci ha risposto:

Solitamente il settore Food&Beverage prevede un grado di protezione IP69K in quanto i nodi possono essere montati direttamente a bordo macchina, ovvero la parte ‘sporca’ della linea. Tuttavia, nella maggior parte dei casi vengono utilizzati dei dispositivi in classe IP67 poiché la tendenza è quella di avere il nodo lontano dalla parte ‘sporca’ lasciando solo i dispositivi di lettura e misura a bordo macchina. Con questa soluzione, attraverso l’IO-Link, è più semplice realizzare sistemi snelli e meno costosi”.

“Inoltre – ha continuato Truffelli – anche i processi CIP (Clean in Place – lavaggio in loco) e SIP (Sterilization in Place – sterilizzazione in loco) confermano l’importanza di gestire le misurazioni con l’IO-Link. Entrambi i processi restituiscono valori di conduttività che permettono di riconoscere la presenza di prodotto di lavaggio, acqua o residui in modo da determinare con precisione la perfetta pulizia della linea e quindi l’assenza di tracce di sostanze contaminanti. Tuttavia, i valori di conduttività rilevati hanno un range di scala ampio che va dai nS/cm fino ai mS/cm con cui identificare acqua, alimenti o sostanze acide per la pulizia. Vista la grande differenza di valore, l’adozione dell’IO-Link offre l’opportunità di avere due grandezze fisiche differenti dallo stesso sensore e quindi di gestire perfettamente le misurazioni. L’IO-link consente quindi di effettuare molte altre misurazioni come, ad esempio, il rilevamento della posizione delle valvole, aperta o chiusa, ma anche la velocità di movimento”.

Ritornando alla nostra gamma di prodotti, per il settore Food&Beverage proponiamo dei sistemi industriali per:

 

Vuoi saperne di più e scoprire tutte le nostre soluzioni legate al settore Food&Beverage?

Contattaci per maggiori informazioni

Articoli della stessa categoria

Che cos’è la TPM – Total Productive Maintenance?

Sono innumerevoli i fattori che possono contribuire al funzionamento efficiente di un impianto industriale, tra i quali  la TPM, ovvero la Total Productive Maintenance. In questo articolo  scopriamo di che cosa si tratta  e di come può aiutare nella gestione...

Lean Manufacturing: automazione industriale?

Riduzione degli sprechi, maggiore redditività e prodotti migliori sono i principali focus della Lean Manufacturing, ma qual è il suo rapporto con l’Automazione Industriale? Scopriamolo insieme in questo articolo.Che cos’è la Lean Manufacturing e come...

Scopri le categorie del blog

News

Tecnologia

Servizi

L'esperto risponde

Scopri l’eccellenza dei prodotti Murrelektronik